La lipoemulsione contro le adiposità localizzate

Le adiposità localizzate non sono altro che accumuli di grasso concentrati in specifiche parti del corpo; in altre parole, quando utilizziamo il termine “adiposità localizzata” descriviamo la presenza di un tessuto particolarmente ricco di cellule adipose rispetto ad altre zone del corpo. Al contrario, il termine “adiposità generalizzata”, fa riferimento ad una distribuzione omogenea del grasso corporeo.

La formazione di questi inestetismi è data da una molteplicità di fattori, ovvero:

  • età,
  • fattori genetici,
  • fattori ormonali,
  • percentuale di grasso corporeo,
  • sesso,
  • abitudini alimentari scorrette,
  • tipologia di sport che si pratica.

 

Come eliminare le adiposità localizzate con la lipoemulsione

Accanto a interventi mirati, che possono fare veri e propri miracoli e migliorare l’aspetto del vostro fisico, è bene intervenire sempre con una dieta finalizzata alla perdita di peso e con della sana attività fisica, migliorando il proprio stile di vita.

Per eliminare l’accumulo sottocutaneo, si può poi ricorrere ad un intervento di lipoemulsione, una soluzione mini-invasiva che permette di ridurre il volume delle parti interessate tramite l’utilizzo di una cannula ad effetto cavitazionale che emette multifrequenze ad ultrasuoni in grado di sciogliere, letteralmente, il grasso accumulato.

Prima di procedere con questo, e con qualsiasi altro trattamento estetico, o medico estetico, è importante effettuare un’attenta analisi delle adiposità utilizzando la  termografia a contatto, un esame semplice ed indolore che permette di localizzare e classificare il tessuto adiposo presente negli strati sottostanti.

Questo esame si basa sull’utilizzo di speciali lastre termografiche a cristalli liquidi che, una volta applicate sulla zona da analizzare, mostrano in pochi secondi un’immagine a colori, ad alta risoluzione, raffigurante la condizione sottostante: questo permette al terapista di indicarci il miglior trattamento estetico o medicale e di tenere traccia, seduta dopo seduta, dei progressi del nostro percorso.

La termografia a contatto, inoltre, è un ottimo strumento preventivo dato che permette di rilevare questi accumuli anche quando ancora non visibili ad occhio nudo: in questo modo, sarà possibile agire tempestivamente regolando dieta e stile di vita, evitando accumuli ben più difficili da eliminare.

Questo esame può essere effettuato anche per rilevare la condizione della cellulite e, come per il grasso viscerale, è possibile riscontrarla in modo precoce quando ancora non palpabile o visibile ad occhio nudo.

La termografia a contatto è disponibile presso i migliori nutrizionisti, in studi medici o in selezionati centri estetici.