Cellulite: quali sono le sue cause? Come rilevarla in modo precoce?

La cellulite è un inestetismo della pelle che si presenta con il tipico aspetto a “buccia d’arancia” ed è causata da alterazioni del microcircolo in zone specifiche del corpo come cosce e glutei.

Colpisce circa l’85% delle donne e le sue cause sono da attribuire a diversi fattori (viene definita “disturbo multifattoriale”) come il comportamento degli estrogeni (ormoni sessuali femminili), la predisposizione genetica, una dieta errata, fattori ambientali e mancanza di attività fisica.

Ci sono, poi, delle abitudini poco sane che possono portare ad uno sviluppo precoce dell’inestetismo come:

  • Fumo (rende la pelle secca e fa ristagnare i liquidi).
  • Stress (durante gli stati ansiosi, il nostro organismo produce cortisolo che è in grado di fissare il grasso nelle cosce e nei glutei).
  • Disidratazione (il nostro organismo ha bisogno di lameno 8 bicchieri di acqua al giorno per poter mantenere inalterate le sue funzioni vitali).
  • Eccessiva esposizione al sole (i raggio solari agevolano lo sviluppo dei radicali liberi).
  • Vita sedentaria.

Come per tutte le patologie, è sicuramente meglio prevenire che ricorrere, dopo, a cure e trattamenti estetici o medico-estetici (spesso molto onerosi). La cellulite, però, è un nemico invisibile ai primi stadi: quando scorgiamo i primi segni è già troppo tardi.

Esiste, però, una tecnologia in grado di aiutarci a localizzare e classificare i principali stadi della cellulite, in particolar modo quando non è ancora visibile ad occhio nudo o riscontrabile alla palpazione: la termografia a contatto di IPS, un valido ed innovativo strumento di analisi in grado di evidenziare, istantaneamente ed in modo facile ed indolore, il livello di cellulite presente sulla gamba della donna, dimostrando l’eventuale necessità di sottoporsi ad un trattamento mirato o ad un iter preventivo basato sul miglioramento delle abitudini alimentari e sull’introduzione di una sana attività fisica.

Oltre a rilevare in modo precoce la presenza della cellulite, l’esame termografico (ripetibile, non invasivo e privo di controindicazioni) permette di visualizzare i progressi del trattamento consigliato.

La termografia a contatto è un ottimo strumento di prevenzione, ideale per farmacie, studi medici, studi nutrizionali e centri estetici.

Il sistema, brevettato ed unico nel suo genere, non richiede manutenzione periodica e non ha parti di ricambio da gestire.



Thanks!